Silo Container (silpet)

Il Silo Container è una delle attrezzature più pratiche per immagazzinare il materiale.
La sua praticità è dovuta soprattutto alla sua forma che permette una maggiore affidabilità e robustezza oltre che una maggior semplicità nell'installazione. Un altro aspetto fondamentale, che ne denota la grande praticità è la non necessità di concessioni edilizie.

Un particolare importante è la diversità del sistema di estrazione rispetto ai silo tradizionali. Il sistema utilizzato sul SILPET fornisce una maggior affidabilità rispetto ai tradizionali estrattori, soprattutto nei confronti di quelli a balestre, molto soggetti a rotture e gravati di una elevata difficoltà nella riparazione. L'estrattore a pettine deve la sua grande praticità proprio alla quasi totale assenza di riparazioni, in quanto è molto difficile che subisca delle rotture. Anche nell'eventualità, molto rara, che queste rotture si verifichino, la semplicità di accesso e sostituzione permette la notevole diminuzione degli eventuali costi di manutenzione o riparazione.

Questo tipo di estrattore è caratterizzato da 2 rastrelliere che agiscono in maniera contrapposta sul fondo del container. Queste permettono al materiale di traslare verso la testa del Silo dov'è situata una Coclea che permette l'evacuazione del materiale all'esterno. Il sistema non comporta limitazioni rispetto ai Silos tradizionali se non quelle di dimensioni.

Il tutto è gestito da un quadro elettronico che ne garantisce sempre il perfetto funzionamento.E' possibile inoltre, anche se quasi superfluo dirlo, il collegamento con impianti quali aspiratori, macinatori e qualunque altro macchinario tradizionalmente collegato ai silos. Differentemente da tradizionali silos non necessita di imponenti opere architettoniche per la sua messa in opera. E' inoltre possibile l'alloggiamento del silo in sopraelevata con il sostegno di travi in HEB, il che permette il posizionamento nella zona sottostante di macchinari quali, macinatori, caldaie, bricchettatrici, raffinatori ecc.